Il Gruppo

Gli Sbandieratori degli Ezzelini ( già Sbandieratori delle Contrade di Romano d’Ezzelino ), gruppo posto sotto il patrocinio della Pro Loco locale.
Nascono trent'anni fa. Nel 1978 Maurizio Carlesso, durante il servizio militare a Palmanova era rimasto affascinato dalla coreograrfia di bandiere proposta per le gare di atletica dei militari, da un commilitone di Ferrara, della contrada San giacomo.
Prese quindi parte all'esibizione imparando le prime tecniche e i segreti di questo affascinante sport.
Tornato a Romano d'Ezzelino decise di coinvolgere i suoi amici e fondo con loro il primo gruppo di ragazzi che utilizzavano la bandiera per “sport”.

gruppo02

La prima uscita pubblica fu durante il Palio delle Contrade del 1978. Il Palio è una entusiasmante corsa a dorso d’asino e con vari giochi di abilità fisica.
La sfida si svolge con i “contradaioli” in costume con abiti fedeli agli originali dell’epoca compresa nel periodo storico fra gli anni 1900 e 1930.
Anche i primi sbandieratori, si vestono dunque in questo modo, come dei “contadini” dei primi del '900.

Gli sbandieratori impreziosiscono con le loro coreografie la festa popolare e rimandano alla memoria delle antiche origini del  Palio.
Ezzelino III°  (detto “Il Tiranno ), famoso condottiero e signore del 1200, era infatti solito ad indire giochi di questo genere nel castello di Romano.
E proprio al medioevo di rifà l'usanza stessa del “lancio della bandiera”.
Era una infatti una precisa esigenza militare: gli sbandieratori dovevano lanciarsi tra di loro anche a grande distanza, il vessillo del loro signore, affinchè non arrivasse in mani nemiche.

Per questo, presto il gruppo si differenzia dai “contradaioli2 e indossa costumi di ispirazione medioevale.
Dapprima variopinti con bandiere a scacchi rosse e blu e infine nel 1985 adotta le insegne del più famoso signore di Romano, Ezzelino III, il Tiranno.
Viene realizzato un Gonfalone con lo stemma di Ezzelino III che diventa l'emblema del gruppo e i costumi riproducono appunto lo stile del 1200, come pure i colori delle bandiere sono gli stessi del crudele condottiero, il giallo e il verde.

Gli Sbandieratori degli Ezzelini sono stati i primi in Italia a inserire ragazze nel gruppo storico degli sbandieratori, scelta ratificata in seguito da FISB a livello nazionale.

Dopo i primi anni in sordina, il gruppo decise di portare questa espressione artistica e di sentimento popolare al di fuori di Romano. Organizza il Campionato veneto sbandieratori di Bassano del Grappa, cresce e di fa notare in tutta Italia in varie manifestazioni:

gruppo01

Campionati FISB, apertura gare di calcio allo stadio Menti, giochi olimpici invernali di Torino, feste medioevali, palii, rievocazioni storiche e Festival folcloristici all'estero in Germania, Romania, Svizzera e Repubblica Ceca.

Oltre a Maurizio Chemello, colonne portanti del gruppo sono e sono stati, Enzo Marcadella, Damiano Conte e Michele Chemello.
Affiliati alla F.I.S.B. dal 1993,  il gruppo conta al suo completo 50 componenti iscritti, tra Sbandieratori e Musici ed ora anche dei Junior, tra 8 e 15 anni (Daria, Elisa, Luca,Riccardo, Luca, Elena, Denise, Viviana, Nicolas, Valentina e la piccola Silvia  come mascotte)

joomla template 1.6
template joomla